FIRESIDE CHAT: Vincere la paura in azienda

VPN
125 Views
Published
Giovedì 10 ottobre, ore 21:00 - Sala comunale Piazza Ospitalieri - Altopascio (Lucca)
Startup Grind Pisa&Lucca incontra Sergio Casella Presidente divisione BARRY-WEHMILLER ed autore del libro: Vincere la paura in azienda, modera Riccardo Gandolfi.
La leadership aziendale parte dall'Umanesimo - Come essere leader nell'era della Digital transformation.
“Perché nelle aziende che funzionano bene le cose accadono? Perché si è riusciti a modulare le paure in leve positive per trasformare le situazioni e ottenere i migliori risultati”. Questa la risposta chiave di Sergio Casella nelle pagine di Vincere la paura in azienda (Ed. Tecniche Nuove), un libro dedicato alla paura, che non deve essere un ostacolo ma un sentimento da gestire e modulare al meglio per ottenere risultati positivi.

L’autore, Presidente della divisione PCMC (Paper Converting Machine Company) della multinazionale americana Barry-Wehmiller, presenterà il volume il prossimo 10 ottobre, alle 21:00, nella sede del Comune di Altopascio (Lucca), nel corso dell’incontro “Vincere la paura in azienda - La leadership aziendale parte dall’Umanesimo. Come essere leader nell’era della Digital Transformation”. L’appuntamento è realizzato in collaborazione con Startup Grind Pisa&Lucca, la community toscana per imprenditori e innovatori in partnership con Google for Startups, e sarà moderato Riccardo Galdolfi, consulente e formatore per progetti in ambito Lean – in particolare Lean Office –, con esperienza come CFO e HR Manager.

Il libro propone modelli e comportamenti da adottare nelle organizzazioni affinché tutti siano coinvolti e responsabilizzati evitando un’eccessiva “paura di sbagliare”. «Di paura non si parla mai in azienda, si utilizzano termini simili come ‘resistenza’, in riferimento alla ‘resistenza al cambiamento’, un aspetto che va a toccare tutti i livelli della piramide dei bisogni, dello psicologo Maslow. Questo perché nella concezione comune, nell’approccio ordinario, avere paura è sinonimo di inadeguatezza e debolezza», spiega Casella, che ha lavorato in grandi aziende multinazionali prima di prima di approdare alla Barry-Wehmiller, nel 2005, trovando qui un approccio di leadership in cui si riconosce e che ha contribuito a sviluppare e divulgare. «La paura è silenziosamente presente, ed è possibile misurarla attraverso i suoi segnali: riunioni inconcludenti, procedimenti eccessivamente burocratizzati, il nascondersi dietro luoghi comuni, ‘ho sempre fatto così’, ‘non mi compete’, oppure anche in alcuni atteggiamenti di apparenza, vestirsi, muoversi, rendersi invisibile. Conoscerla, comprenderla, modularla è compito dei leader di nuova generazione, creare ambienti di lavoro in cui la paura è positiva, è l’obiettivo».

Sergio Casella

Laureato in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche, farmacista, un master in fitochimica, Sergio Casella ha alle spalle studi di finanza, economia, teologia e filosofia, un master in Gestione e sviluppo delle persone nelle organizzazioni presso l’Alta Scuola di Psicologia dell’Università Cattolica ed un master in Comunicazione strategica, coaching strategico e problem solving strategico - CTS Prof. Giorgio Nardone. Dal 2005 è Presidente della divisione PCMC della multinazionale americana Barry-Wehmiller, dove si occupa soprattutto di persone, leadership, relazione, comunicazione. Dare senso a ciò che le persone fanno sul posto di lavoro è sfida e passione. Una sfida che ha dato alla luce due libri: La morale aziendale, Ed. Tecniche Nuove 2014, e Vincere la paura in azienda, Ed. Tecniche Nuove 2019.
Category
Startups
Commenting disabled.